09.12.1987–
09.01.1988

Il Ticino e i suoi fotografi
L'esposizione proponeva un'ampia rassegna della produzione fotografica in Ticino dal 1858 ai nostri giorni.
leggi


01.04–
08.05.1988

Ubaldo Monico
80 incisioni

Lavoro di approfondimento sull'opera di Monico che ha messo in luce la sua opera.
leggi


02.07–
02.10.1988

Oskar Schlemmer e "Les Noces" di Igor Strawinsky
Scenografie, acquerelli, disegni, documenti per la musica per "Les Noces" di Igor Strawinsky.
leggi


09.11.1988–
09.01.1989

Alberto Flammer
L'esposizione comprendeva due cicli di fotografie del fotografo ticinese Alberto Flammer (1938).
leggi


19.11.1988–
29.01.1989

Flavio Paolucci
Il Museo Cantonale d'Arte ha voluto rendere omaggio a Flavio Paolucci, un artista che ha vissuto il suo esordio in un periodo (1956-1958) in cui l'arte viveva una crisi profonda.
leggi


Ubaldo Monico
80 incisioni

L'esposizione, organizzata nel 1988, secondo anno di apertura del Museo, propone lo studio di approfondimento di Jean Soldini sull'opera di Monico. La catalogazione rigorosa e puntuale di trecentoquaranta fogli d'incisione è preceduta da un saggio le cui riflessioni approfondiscono la conoscenza della tecnica di Monico. Essa avviene attraverso i nove legni esposti nel "preambolo". L'artista ha inciso soprattutto tavole di legno, usando la sgorbia triangolare all'inizio e in seguito, anche il bulino. Astrazione, individualità e universalità, ricomposizione e disintegrazione, chiusura e apertura sono tutti bipolarismi che hanno determinato l'evoluzione dell'arte incisoria di Monico seguendo naturalmente delle corrispondenze fra gli inizi e gli stadi più maturi.


Ubaldo Monico, Tav.C.1, 1968